Per una migliore valutazione del rischio si è studiato l’indice di THOM per avere una caratterizzazione oggettiva delle condizioni climatiche estive delle aree geografiche di pertinenza.  L’indice di disagio proposto da Thom, “Discomfort Index” (DI), è considerato uno dei migliori indici di stima della temperatura effettiva. Quest’ultima è definita come “un indice arbitrario” che combina, in un singolo valore, l’effetto di temperatura, umidità e movimento dell’aria sulla sensazione di caldo o freddo percepito dal corpo umano. La temperatura effettiva tiene conto della temperatura di bulbo umido e della temperatura di bulbo asciutto di posti ombreggiati e protetti dal vento. Questo indice è adatto per descrivere le condizioni di disagio fisiologico dovute al caldo-umido ed è sensibile in un intervallo termico compreso tra 21°C e 47°C. L’indice è calcolato mediante la seguente equazione lineare:

DI = 0.4 * (Ta + Tw) + 4.8

Ta = temperatura di bulbo asciutto (°C)     Tw = temperatura di bulbo umido (°C).

I criteri e le classi di rischio sono le seguenti:

Indici di Rischio

Di seguito si riportano gli indici di Thom relativi al mese di Luglio:

L’analisi tramite l’indice WBGT permette di verificare quali aree geografiche possono fare superare il livello in WBGT pari a 25° (da non confondere con la temperatura dell’aria) fissato dalla UNI EN ISO 12894 per le valutazioni di competenza al Medico Competente. L’indice di rischio WBGT risulta determinato come di seguito assumendo come temperatura di globo termometro la cautelativamente la temperatura dell’aria (equilibrio termico all’ombra).

 

Dove:

  •  tnw: temperatura di bulbo umido a ventilazione naturale
  • tg: temperatura di globo termometro
  • ta: temperatura dell’aria

In base ai dati riportati si deduce che il valore limite di WBGT viene superato nel periodo estivo nelle zone geografiche riportate in Tabella . A seguito della valutazione effettuata, nella presente sezione vengono indicate quindi le misure di prevenzione e di miglioramento:

  • Fornire agli addetti capellini per la protezione dai raggi solari per ridurre la componente IR.
  • Verifica da parte del medico competente della necessità o meno di sottoporre i lavoratori esposti a condizioni climatiche con WBGT superiore a 25 ° alla sorveglianza sanitaria come da UNI EN ISO 12894:2002.
  • Polo o maglietta maniche corte Traspiranti ad alta visibilità.
  • Pantalone estivo traspirante in cotone ad alta visibilità.
  • Calzature di protezione estive.
  • Disponibilità di acqua fresca.
  • Rotazione del personale e lavorazioni svolte in orario mattutino su valutazione del medico competente.

 

Dott. Fisico Giovanni Gavelli & Partners

Via Cento 58 48022 LUGO (Ravenna) 

Cellulare  347 05 32 397 -  P.IVA 02737620399  Codice ATECO: 72.19.09

giovanni@gavelligiovanni.it

Questo sito è cookies free  ovvero c'è un solo cookie che serve per il funzionamento interno al server. 

 

Visite

  • Utenti 5
  • Articoli 136
  • Visite agli articoli 36242

Aree di attività 2024