All’art. 210 del D.lgs. 81/2008 è indicato che “sulla base della valutazione dei rischi di cui all'articolo 209, il datore di lavoro elabora e applica un programma d'azione che comprenda misure tecniche e organizzative volte a prevenire qualsiasi rischio per lavoratori appartenenti a gruppi particolarmente sensibili al rischio”.

Tale elenco non esaustivo può essere meglio esplicitato facendo riferimento al documento prodotto dalla collaborazione fra ISPESL (ora INAIL) e Coordinamento Tecnico Interregionale della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro “Prime indicazioni applicative relative al decreto legislativo 81/2008, Titolo VIII Capi I, II, II, IV, sulla prevenzione e protezione dei rischi dovuti ad agenti fisici sul luogo di lavoro. In base a tale pubblicazione i soggetti sensibili all’esposizione ai campi elettromagnetici risultano essere:

 

Soggetti portatori di:

  • Schegge o frammenti metallici;
  • Clip vascolari,
  • Valvole cardiache,
  • Stent,
  • Defibrillatori impiantati,
  • Pacemaker cardiaci;
  • Pompe di infusione di insulina o altri farmaci;
  • Neuro stimolatori, elettrodi impiantati nel cervello o subdurali;
  • Distrattori della colonna vertebrale;
  • Corpi intrauterini (ad esempio spirale o diaframma);
  • Derivazioni spinali o ventricolari, cateteri cardiaci;
  • Protesi metalliche di qualunque tipo (es. per pregresse fratture, interventi correttivi articolari, etc.) viti, chiodi, filo, etc.
  1. Soggetti in stato di gravidanza;
  2. Soggetti con patologie del SNC, in particolare soggetti epilettici;
  3. Soggetti con infarto del miocardio recente e con patologie del sistema cardiovascolare.

Dott. Fisico Giovanni Gavelli & Partners

Via Cento 58 48022 LUGO (Ravenna) 

Cellulare  347 05 32 397 -  P.IVA 02737620399  Codice ATECO: 72.19.09

giovanni@gavelligiovanni.it

Questo sito è cookies free  ovvero c'è un solo cookie che serve per il funzionamento interno al server.